LA TENUTA

La Tenuta è stata fondata ad Aprilia nel 1956 da Franco Calissoni e dalla moglie Anna Bulgari. Franco Calissoni si era guadagnato il ruolo d’onore di Generale dell’Esercito Italiano per il suo operato durante il Secondo Conflitto Mondiale, riuscendo, fra una licenza e l’altra, a laurearsi in Agronomia. Da tempo con sua moglie coltivava il sogno di creare una piccola oasi, lontana dalla vita caotica della Capitale. Come rilevato da recenti indagini archeologiche, l’area della tenuta, nota come collina del Buon Riposo, era stata sede della città volsca di Longula e successivamente, in epoca medievale, di un Castellum edificato attorno all’anno Mille dai monaci dell’Aventino, quale luogo di sosta per i pellegrini diretti a Roma.

All’arrivo di Franco Calissoni e di Anna Bulgari, il territorio della futura tenuta risultava per lo più occupato da acquitrini e terreni incolti. L’unica coltivazione estesamente diffusa nella zona era quella del cotone. Fu dunque necessario un lungo lavoro di bonifica che Franco Calissoni promosse con passione ed entusiasmo, sfruttando le sue competenze di agronomo. Agli inizi degli anni 60, quasi per sfida, fu avviata la coltivazione pilota della Cultivar DOP Itrana.

Si trattava di un progetto molto ambizioso. La costante passione e il desiderio di creare un prodotto che fosse espressione originale e autentica del territorio, nel corso degli anni hanno portato Franco Calissoni ad acquistare i terreni limitrofi, ingrandendo l’area fino agli attuali 60 ettari. Più o meno nello stesso periodo, dal 1964 al 1965, Calissoni ha ricoperto la  carica di Sindaco di Aprilia, adoperandosi con passione per il bene della città e dei suoi abitanti.

Franco Calissoni ha voluto che gli olivi della tenuta fossero disposti a brevissima distanza l’uno dall’altro. Questa scelta li fa somigliare ad una falange di soldati schierati a difesa di una tradizione olivicola che, grazie alla visione lungimirante e all’impegno quotidiano della famiglia Calissoni, ha potuto affermarsi con successo anche nel territorio apriliano.
Oggi l’Azienda, guidata dal 2008 da Laura Colnaghi Calissoni che la gestisce insieme alla sorella Francesca Feroldi Calissoni, conta 28 olivetati suddivisi in quattro cultivar: frantoio, leccino, moraiolo e itrana.

PER APPROFONDIRE

CHIESA MADONNA DEL BUON RIPOSO

LEGGI TUTTO

ESPOSIZIONE MUSEALE

LEGGI TUTTO

60 ANNI

LA NOSTRA STORIA

1956 / L'Arrivo

Franco Calissoni e Anna Bulgari acquistano il primo lotto di terra ad Aprilia

1960 / La Piantagione

Vengono piantati i primi olivi della Tenuta.
La cultivar scelta è l'Itrana.

1964 -1965 / Sindaco di Aprilia

Il Generale Franco Calissoni ottiene la carica di primo cittadino del Comune di Aprilia.

1976 / Consacrazione Chiesa Madonna del Buon Riposo

La chiesa ricavata convertendo una stalla dell'Opera Nazionale Combattenti, contiene al suo interno una vetrata firmata dall'artista Cambellotti.

1997 / Premio Ercole Olivario

L'olio della Tenuta si classifica primo nella categoria fruttato leggero per il prestigioso Concorso Nazionale Ercole Olivario.

2001 / Scomparsa del Generale

Viene a mancare Franco Calissoni. Sarà la moglie Anna Bulgari a prendere in carico la gestione della Tenuta.

2008 / Cambio di Gestione

La gestione dell'azienda passa alla figlia dei fondatori, Laura Colnaghi Calissoni.

2014 / Nuova Identità

Viene creato il marchio Tenuta Calissoni Bulgari

2018 / Lo Shoowroom

Viene inaugurato l'ampio e prestigioso showroom che può ospitare eventi, covegni, cerimonie, matrimoni con rito civile e degustazioni dei prodotti della Tenuta, con la possibilità di vendita diretta al pubblico.

2019 / New Age

Laura Colnaghi Calissoni gestisce l'azienda con la sorella Francesca Feroldi Calissoni.

2020 / Eventi e Cerimonie

La Tenuta offre la possibilità di celebrare i matrimoni con rito civile.